Dispositivi tascabili per diagnosticare tramite ultrasuoni malattie al fegato.
news

Dispositivi a ultrasuoni per diagnosticare malattie del fegato

Grazie alla diagnostica ad ultrasuoni molte patologie, evitando tra l’altro esami invasivi, possono essere rilevate attraverso dei mini-dispositivi che il medico può comodamente tenere nella tasca di un camice in quanto grandi come un telefonino. Uno di questi è stato presentato a Vienna, nel corso dell’Easl 2015, da parte di un gruppo di ricercatori italiani.

In particolare, il dispositivo ad ultrasuoni è in grado di rilevare malattie del fegato, calcoli renali e biliari, ma anche l’aneurisma dell’aorta unitamente a patologie addominali ed all’aumento di volume della milza oltre i valori normali, ovverosia la cosiddetta splenomegalia.

Il piccolo dispositivo è stato presentato a Vienna, nel corso del Congresso internazionale sul fegato dell’European Association for the Study of the Liver, supportato da dati importanti che attestano come lo strumento ad ultrasuoni, utilizzabile dopo un programma di formazione tanto semplice quanto rapido, possa permettere di diagnosticare le patologie senza dover necessariamente fare ulteriori controlli che magari, oltre che invasivi, risultano essere pure decisamente più costosi.

I ricercatori italiani affermano infatti che nell’89% dei casi la diagnosi attraverso il mini-dispositivo è risultata essere coincidente con i controlli aggiuntivi per i quali si è arrivati poi alle stesse conclusioni. Inoltre, dopo aver utilizzato il dispositivo ad ultrasuoni per la diagnosi, solo nel 35% dei casi è stato necessario andare ad effettuare analisi aggiuntive.

Su un campione di quasi duemila pazienti, i ricercatori italiani hanno dimostrato l’efficacia di un dispositivo che, essendo portatile, garantisce anche una forte accelerazione dei tempi di diagnosi a tutto vantaggio dei pazienti, specie in caso di necessità di interventi con urgenza, rispetto invece ad un esame standard ad ultrasuoni preceduto dal classico controllo fisico dei ricoverati. Per comprendere i benefici di diagnosi rapide ed accurate basti pensare che solo in Europa ci sono ben 29 milioni di persone che soffrono di malattie croniche del fegato.

Filadelfo Scamporrino

Filadelfo Scamporrino

Ing. Informatico, web content manager indipendente e, per siti e portali specializzati in flussi di notizie, pure business writer, back officer e human resources manager.
Filadelfo Scamporrino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *