In Italia l'aumento del consumo di farmaci per malattie cardiovascolari è correlato alla frequenza di queste patologie.
news

Prevenzione e controllo delle malattie cardiovascolari

Con ben 486,4 dosi giornaliere per ogni mille abitanti, i farmaci più utilizzati in Italia sono quelli per il sistema cardiovascolare. Il dato emerge dal Rapporto OsMed relativo ai primi nove mesi del 2014 a conferma di come l’aumento del consumo di questa tipologia di farmaci sia strettamente correlato all’aumento delle patologie cardiovascolari.

Solo nel 2012 si stima che nel mondo 17,5 milioni di persone siano morte proprio a causa di problemi cardiovascolari, delle quali 6,7 milioni per ictus e 7,4 milioni a causa di malattia coronarica. Le morti per malattie cardiovascolari sono pari nel al 31% dei decessi complessivi, il che significa che c’è molto ancora da fare per quel che riguarda il controllo e la prevenzione di malattie non trasmissibili.

Da qui al 2025 è atteso un calo delle morti premature, causate proprio da malattie non trasmissibili, pari a ben il 25%. Questo è almeno il target che si è posta l’Organizzazione Mondiale della Sanità che, in coordinamento con i 194 Paesi aderenti all’OMS, ha definito e fissato un piano ambizioso che è basato su un totale di 9 obiettivi globali tra cui quello di ridurre l’ipertensione del 25%. Basti pensare al riguardo che nel 2014 il 22% delle persone con un’età sopra i 18 anni presentava una pressione arteriosa superiore al livello di attenzione di 140/90 mmHg.

La stessa massima attenzione dovrà essere riposta anche sulla consulenza e sulle terapie farmacologiche con l’obiettivo di sottoporre almeno il 50% delle persone a misure di prevenzione di ictus e di attacchi di cuore attraverso misure come il controllo glicemico. Nel fissare e nel cercare di centrare gli obiettivi al 2015, nell’anno 2018, per fare il punto della situazione, è stata già convocata in materia di malattie non trasmissibili una riunione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Filadelfo Scamporrino

Filadelfo Scamporrino

Ing. Informatico, web content manager indipendente e, per siti e portali specializzati in flussi di notizie, pure business writer, back officer e human resources manager.
Filadelfo Scamporrino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *