La tecnologia permetterà di monitorare le persone in tempo reale. IBM ci crede e sta investendo.
news

Watson Health Cloud di IBM per il monitoring in real-time

IBM ha annunciato la messa a punto di Watson Health Cloud, una piattaforma aperta ai partner e a disposizione dei ricercatori, dei medici e delle compagnie di assicurazione in base al fatto che in futuro la sanità, e quindi l’assistenza, sarà sempre più incentrata e focalizzata sull’individuo.

A tal fine la società americana, che ha già trovato l’intesa per siglare una partnerhip con Johnson & Johnson, con Medtronic e con Apple, mira a creare nell’area di Boston una business unit dedicata, la IBM Watson Health. Così come IBM, al fine di rafforzare per il settore sanitario le proprie capacità analitiche, ha già annunciato l’intenzione di acquisire le startup Explorys e Phytel.

C’è un vasta mole di dati che, potenzialmente acquisibili in tempo reale, possono migliorare la salute ed il benessere delle persone. Sono i dati provenienti dai dispositivi medicali collegati, dai fitness tracker personali, dai dispositivi impiantati e da altri sensori dai quali è possibile ricavare informazioni utili per prendere decisioni immediate in ambito sanitario. Basti pensare che sulla propria salute un individuo può generare nel corso della sua vita dati per 1 milione di gigabyte che equivalgono a ben 300 milioni di libri.

Di conseguenza partnership come quelle siglate da IBM con Apple, Medtronic e Johnson & Johnson serviranno ad ottimizzare, per la piattaforma di cognitive computing Watson, l’accesso alle informazioni in modo tale che queste possano essere raccolte ed analizzate anche al fine di fornire un feedback ai pazienti in tempo reale.

Trattasi quindi di un monitoraggio della salute delle persone che avviene non solo in real time, ma anche in maniera dinamica relativamente ai problemi di salute rispetto a fonti di conoscenza dello stato di salute dei pazienti più tradizionali come le cartelle cliniche che, invece, forniscono spesso informazioni e dati non solo frammentari, ma anche di difficile condivisione.

Filadelfo Scamporrino

Filadelfo Scamporrino

Ing. Informatico, web content manager indipendente e, per siti e portali specializzati in flussi di notizie, pure business writer, back officer e human resources manager.
Filadelfo Scamporrino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *