Google Calendar è un tool gratuito utile per prendere nota di scadenze, riunioni,, date da ricordare.
tips

Come gestire gli appuntamenti con Google Calendar

Avete mai usato Google Calendar per tenere traccia dei vostri impegni?
No?
Male, molto male. Dovreste seriamente farci un pensierino, si tratta di uno strumento davvero utile e prezioso se sfruttato per tutte le sue potenzialità, facile da utilizzare ma, soprattutto, gratis!
E in più è di mamma Google, cos’altro volere di più dalla vita?

Cos’è Google Calendar

Avete presente i tradizionali calendari cartacei che abbiamo appeso sui muri di casa, dell’ufficio, oppure quelli graziosi da tavolo con tanto di immagini sui panorami più belli d’Italia, che ingombrano spazio utile e servono a ben poco?
Metteteli via e ripensate al vostro concetto di “appuntare gli impegni” in chiave smart e definitivamente digitale, la vostra memoria ve ne sarà immensamente grata.

Basta a “Oddio ho dimenticato l’anniversario di matrimonio”, “Ma quella scadenza era oggi?!” “E quando dovevo andare dal dentista? Settimana scorsa?”, c’è Google Calendar che pensa a tutto per voi e lo fa ricordandovi dell’evento con un certo anticipo per permettervi di prepararvi adeguatamente.
Il calendario di Google è un vero e proprio calendario dove appuntare tutti i propri impegnicalendar ma virtuale, facilmente raggiungibile dal web collegandosi alla pagina www.google.com/calendar, oppure tramite l’apposita applicazione nativa e installata di default su quasi tutti i device Android. Non è presente sul vostro smartphone o tablet? Potete facilmente reperirla sul Play Store!

Download Google Calendar Play Store:
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.google.android.calendar&hl=it

No, non avete proprio scuse per non iniziare a utilizzarlo come si deve. E sarete grati di averlo scoperto, vi avviso.

Cosa fare per iniziare a utilizzare Google Calendar

Innanzitutto, per poter sfruttare il calendario di Google è necessario avere un account del colosso di Mountain View: se ne avete già uno siete a metà dell’opera, in caso contrario vi basterà collegarvi alla pagina www.google.com e cliccare sul pulsante in alto a destra Accedi. Da qui noterete (in basso) la dicitura Crea un account: cliccate e seguite la procedura che vi chiederà nome, cognome, nome utente per l’indirizzo e-mail che state per creare, relativa password per effettuare l’accesso, data di nascita, sesso, numero di cellulare per il controllo di sicurezza e il paese da cui vi collegate.

Sì, Google è un gran ficcanaso e vuole conoscere parecchi dettagli sulla vostra identità, ma l’operazione d’inserimento di questi dati sarà necessaria, naturalmente, solo quando dovrete creare il nuovo account, successivamente sarà sufficiente inserire indirizzo e-mail e password e il gioco è fatto.

Come funziona Google Calendar

Una volta in possesso di un account Google non dovrete far altro che collegarvi alla pagina www.google.com/calendar e avrete finalmente accesso al potente e saggio calendario di Big G.
Da qui vi ritroverete davanti a una schermata che possiamo distinguere in due aree principali:

  • la colonna a sinistra, contenente il calendario di tutto il mese in corso, i diversi calendari visualizzabili come quello personale e quello dedicato solo ai compleanni, e infine quello che il capo in ufficio ha deciso di condividere con voi per ricordarvi eventi importanti interni all’azienda (altri calendari, se ve ne sono)
  • il calendario presentato in base alla visualizzazione preimpostata, a scelta tra Giorno, Settimana, Mese, 4 giorni e Agenda

A questo punto è sufficiente cliccare con il tasto sinistro del mouse in corrispondenza del giorno  per il quale vogliamo segnare un promemoria per un evento, e inserire una dicitura che ci ricordi del nostro impegno.
Potremo aggiungere ulteriori dettagli cliccando su Modifica evento, dove sarà possibile sistemare il titolo dello stesso, inserire un orario specifico, dare un colore che evidenzi l’impegno in modo facilmente distinguibile dagli altri, e fare in modo che Google ci ricordi di quell’evento con una notifica un certo numero di minuti, ore, giorni o settimane prima a seconda delle nostre esigenze.
Possiamo scegliere se la notifica debba avvisarci via e-mail o popup, ma se abbiamo scaricato l’applicazione Google Calendar sullo smartphone visualizzeremo il remind direttamente sul device mobile dal momento che il calendario sarà sempre sincronizzato, non importa da quale device volete collegarvi.

Di conseguenza, avete inserito gli impegni su Calendar dal pc in ufficio?
L’applicazione sullo smartphone vi ricorderà di passare a prendere i fiori per vostra moglie alle ore 19, prima di rientrare a casa e di assistere alla tragedia greca preannunciata.

Cosa appuntare su Google Calendar

Potete inserire sul calendario tutto ciò di cui dovete ricordarvi: impegni, riunioni di lavoro, chiamate urgenti, appuntamenti da fissare o a cui presentarvi, scadenze da rispettare, compleanni da ricordare, revisioni da compiere, pagamenti da effettuare, anniversari importanti, e tutto ciò che non potete assolutamente dimenticare!

Maria Grazia Tecchia
Blogger, web writer freelance o content editor se preferisci, autrice di Tecnologia 360.
Maria Grazia Tecchia

Latest posts by Maria Grazia Tecchia (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *